Che cos'è l'endoscopia?

É una tecnica diagnostica e terapeutica che permette di avere una visione diretta, dall’interno, di alcuni organi. Questa metodica permette di verificare l’eventuale presenza di alterazioni o lesioni e di effettuare piccoli interventi (asportazione di polipi, arresto di emorragie digestive,cauterizzazioni ecc.)

Come funziona?

L’endoscopia utilizza specifici strumenti (endoscopi) costituiti da un piccolo tubo flessibile al cui interno vi sono sottilissime fibre ottiche, che vengono inseriti nel corpo attraverso le cavità naturali: la bocca o l’ano, a seconda della zona da esplorare. 

Che cos'è l'ecoendoscopia?

É un esame che permette di eseguire un’esplorazione ecografica delle pareti dei visceri e delle regioni circostanti grazie all'applicazione di una piccola sonda a ultrasuoni sulla punta dell'endoscopio. É importante per studiare le patologie dell'apparato digerente.

Come prepararsi?

La preparazione varia a seconda della sede di indagine. Per il tratto digestivo superiore, è necessario il digiuno a partire dalla mezzanotte del giorno dell’esame. Se l’ecoendoscopia è programmata nel pomeriggio, è possibile consumare una colazione leggera entro le 7.00. Non è necessario sospendere le terapie croniche. Per il tratto digestivo inferiore, occorre invece preparare l’intestino con clisteri ed essere a digiuno da almeno tre ore.

 

Fonte: sito web Humanitas

DI COSA HAI BISOGNO? CONFRONTA LE STRUTTURE GRAZIE A IHEALTHYOU

Usa i filtri di ricerca per selezionare il Paese e l'esame diagnostico di tuo interesse:



ENDOSCOPIA E ECOENDOSCOPIA
PER SAPERNE DI PIU


AFFINA LA RICERCA



FILTRA PER CONVENZIONE

Scrivi il codice che ti è stato rilasciato dalla tua banca o società assicurativa per scoprire le convenzioni:


Codice errato




DAI VOCE ALLE TUE ESIGENZE




LA RICERCA HA PRODOTTO 0 RISULTATI